Long gone intuitions to assume are gone when we try...
Dream of a living jungle in my way back home when we die...

West of the fields, west of the fields, west of the fields,
west of the fields...
Long gone, long gone, long gone, long gone...
west of the fields...

Dreams of Elysian to assume are gone when we try...
Tell now what is dreaming when we try to listen with our eyes,
oversimplify..

West of the fields, west of the fields, west of the fields,
west of the fields...
Long gone, long gone, long gone, long gone...
west of the fields...

The animals, how strange! Try, try to stick it in...
The animals, how strange! Try, try to stick it in...

Dreams of Elysian to assume are gone when we try...
Tell now what is dreaming when we try to listen through our eyes...
When we die...

West of the fields, west of the fields, west of the fields,
west of the fields...
Long gone, long gone, long gone, long gone...
west of the fields...


Nella canzone "West of the fields" si citano i Campi Elisi. Per chi non lo sapesse i Campi Elisi sono, nella mitologia greca e romana, il "paradiso pagano" dei giusti, di coloro che hanno meritato la felicitą eterna. Essi sarebbero situati la di lą delle Colonne D'Ercole (l'attuale Stretto di Gibilterra che al tempo era una specie di porta verso l'ignoto e che tutti avevano paura di varcare...) e sarebbero costituiti da campi che si estendono a perdita d'occhio dove č sempre primavera. In questi campi gli spiriti dei defunti continuano a svolgere le occupazioni che pił gli erano gradite nella vita terrena ed ogni spirito assume l'etą in cui era stato pił felice sulla Terra. Come ci ricorda Virgilio nell'Eneide, il custode e la guida di questi campi č il personaggio mitologico Museo. Chissą... magari questi campi esistono davvero e se saremo stati buoni e giusti nel corso della nostra vita di sicuro ci ritroveremo con i R.E.M. che avranno tutti pił o meno 30 anni e che continueranno ad allietarci con quello che hanno amato di pił nella vita: la musica. Questo č il paradiso! Sempre in questa canzone la frase "listen through our eyes when we die..." č una citazione della sinestesia, cioč di quel processo in cui i sensi si confondono e si ha la capacitą di sentire i colori, toccare i suoni ecc... č anche un effetto provocato dall'L.S.D. e da altre droghe come il peyote che, se non vado errato, veniva usato proprio nei riti funebri dagli indiani d'America per entrare in contatto con gli spiriti. Questa canzone del resto parla proprio dell'aldilą e quindi le citazioni al riguardo mi sembrano pertinenti.


| F | G | F | G |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | Em | Em |
| Em G | Em G | Em G | Em G |
| Em | Em |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | Em | Em |
| Em G | Em G | Em G | Em G |
| Em | Em |

| Em | F | Dm | G |
| C | Dm | F | G |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | D | D |
| F | F G | F | F G |
| F | F G |

| Em | Em | Em | Em |
| Em G | Em G | Em G | Em G |
| Em | Em |
| Em | Em | Em | Em |
| Em G | Em G | Em G | Em G |
| Em | Em |

| Em |

D=XX0232 Dm=XX0231 Em=022000 F=XX3211 G=320003