Scratch the scandals in the twilight trying to shock
but instead idle hands all orient to her,
pass a magic pillow under head...

It's so much more attractive inside the moral kiosk...

Inside, cold, dark, fire, twilight...
Inside, cold, dark, fire, twilight...

They scratch the scandals in the twilight,
she was laughing like a Horae,
put that knee in dour landslide,
take this step to dash a roving eye...

It's so much more attractive inside the moral kiosk...

Inside, cold, dark, fire, twilight...
Inside, cold, dark, fire, twilight...

Oh...

Scratch the scandals in the twilight trying to shock
but instead idle hands all orient to her,
pass a magic pillow under head...

It's so much more attractive inside the moral kiosk...

Inside, cold, dark, fire, twilight...
Inside, cold, dark, fire, twilight...


"Moral kiosk" č un altro pezzo enigmatico. Michael afferma che: "č una reazione a tutti quei predicatori televisivi alla Jerry Falwell". Quindi dovrebbe essere una specie di critica nei confronti di tutta quella gente che andava in televisione (e che va, purtroppo...) a raccontare storie o scandali pił o meno verosimili oppure a predicare chissą quali altre nuove teorie, religioni o filosofie spicciole. Insomma... robetta da televisione commerciale. Jerry Falwell è inoltre uno degli scheletri nell'armadio di Mike. Egli ha infatti confessato di possedere un suo disco di sermoni (chiamato "Where are the dead?") poichè voleva saperne di più su quell'imbonitore al tempo così carismatico. Ma sentiamo la sua stessa testimonianza: "E' il disco più assurdo che io possegga. Intendiamoci, io odio Jerry Falwell. Sapete chi è Jerry Falwell? E' un uomo orribile, un evangelista della destra radicale". Anche qui è presente un ennesimo riferimento alla mitologia classica con la citazione delle Ore, divinità dell'anitca Grecia che si credeva fossero figlie di Zeus e Temi. All'inizio esse erano tre e rappresentavano i tre valori cardinali: Eunomia (dea dell'Equità), Dice (dea della Giustizia) ed Eirene (dea della Pace). Esse erano anche considerate le custodi del cielo (un po' alla stregua del nostro S. Pietro) e, in miti successivi, sono diventate cinque con l'aggiunta di Carpo e Tallatta. Alla fine, quando i Greci adottarono l'uso di dividere il giorno in dodici parti uguali, divennero ben dodici e da qui il nome di Horae. La loro valenza in quel contesto era di dee della bellezza e delle stagioni, nonchè compagne delle tre Grazie. Nell'iconografia ricorrente sono contraddistinte da un aspetto felice ed armonioso e spesso sono raffigurate nell'atto della danza. Ecco perchè Michael usa l'espressione "stava ridendo come un'Ora".


| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |

| F#m | G#m | E | B |
| F#m | G#m | E | B |

| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |
| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |

| F#m | G#m | E | B |
| F#m | G#m | E | B |

| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |
| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

| Dsus2 | A | B | B |
| Dsus2 | A | B | B |

| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |
| Dsus2 | A C#m | E | E |

| F#m | G#m | E | B |
| F#m | G#m | E | B |

| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |
| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

| Dsus2 | A C#m | Dsus2 | A |
| Dsus2 | A C#m | Dsus2 | A |

| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |
| Esus4 | Esus4 | Esus4 | Esus4 |

C#m=XX6654 Dsus2=XX0230 Esus4=002400 F#m=244222 G#m=466444 A=X02220 A=577655 B=XX4442 B=799677