There's a problem, feathers iron, bargain buildings, weights and pullies...
Feathers hit the ground before the weight can leave the air...
Buy the sky and sell the sky and tell the sky and tell the sky:

"Don't fall on me!" (What is it up in the air for?) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (If it's there for long...) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (It's over, it's over me...) (It's gonna fall...)

There's the progress, we have found a way to talk around the problem...
Building towered foresight isn't anything at all... (when the rain melts the statues in the park...)
Buy the sky and sell the sky and bleed the sky and tell the sky:

"Don't fall on me!" (What is it up in the air for?) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (If it's there for long...) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (It's over, it's over me...) (It's gonna fall...)
"Don't fall on me..."

Well I could keep it above but then it wouldn't be sky anymore...
So if I send it to you you've got to promise to keep it whole...

Buy the sky and sell the sky and lift your arms up to the sky
and ask the sky and ask the sky:

"Don't fall on me!" (What is it up in the air for?) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (If it's there for long...) (It's gonna fall...)
"Fall on me!" (It's over, it's over me...) (It's gonna fall...)


 
Cadimi addosso

C’è un problema...
piume, ferro, case popolari, pesi e carrucole...
le piume toccano terra prima che il peso possa solcare l’aria...

Comprati il cielo, rivenditi il cielo e supplica il cielo e supplica il cielo:

<<Non cadermi addosso!>> (cosa ci fa lì in aria? Cadrà!)
<<Cadimi addosso!>> (se è lì da tanto... cadrà!)
<<Cadimi addosso! >> (è sopra, sopra di me... cadrà!)

C’è il progresso... 
abbiamo trovato un modo di aggirare il problema...
l’edificio torreggiava che il futuro non è proprio niente...
(quando la pioggia fonde le statue nel parco...)

Comprati il cielo, rivenditi il cielo e uccidi il cielo e supplica il cielo:

<<Non cadermi addosso!>> (cosa ci fa lì in aria? Cadrà!)
<<Cadimi addosso!>> (se è lì da tanto... cadrà!)
<<Cadimi addosso!>> (è sopra, sopra di me... cadrà!)

Bè, io potrei tenerlo fermo lì in alto ma così non sarebbe più cielo...
per cui se te lo affido devi promettermi che lo manterrai intatto...

Comprati il cielo, rivenditi il cielo e alza le braccia al cielo e chiedi al cielo e chiedi al cielo:

<<Non cadermi addosso!>> (cosa ci fa lì in aria? Cadrà!)
<<Cadimi addosso!>> (se è lì da tanto... cadrà!)
<<Cadimi addosso!>> (è sopra, sopra di me... cadrà!)

In "Fall on me" viene citato l'esperimento, eseguito da Galileo (1564-1642) e raccontato nel suo trattato "De motu" del 1590, di laciare pesi e piume dalla Torre di Pisa nel tentativo di capire le leggi del moto dei gravi e della gravitazione. Galileo può essere considerato precursore e simbolo della scienza moderna visto che è stato il primo ad usare modelli matematici per spiegare la fenomenologia degli eventi che egli analizzava empiricamente e non attraverso speculazioni filosofico-religiose. Nel corso dei secoli questi studi sono stati sviluppati meglio da altri scienziati tra i quali spicca Isaac Newton che per primo formulò le famose "Leggi della Gravitazione Universale". Una parte di questa teoria dimostra che, se ci troviamo nel vuoto, i gravi cadono tutti nello stesso istante a prescindere dal loro peso. Il paradosso citato da Michael nel quale le piume cadono a terra addirittura prima dei pesi ("feathers hit the ground before the weight can leave the air...") può essere inteso come segno che qualcosa non sta funzionando bene, che il mondo si sta ammalando visto che non segue più neanche le leggi della fisica. Del resto, anche in questo caso, il messaggio di Michael va oltre il semplice episodio. "Fall on me" è una canzone che si pone degli interrogativi sul progresso. Ammette, citando l'episodio descritto in precedenza, che l'uomo ha fatto grandi passi avanti nella scienza ponendosi tanti interrogativi e tentando di darne una spiegazione ma a cosa serve tutto questo progresso se continuano ad esserci case fatiscenti ("bargain buildings...") e se le piogge acide, effetto collaterale del progresso, stanno devastando il pianeta? ("when the rain melts the statues in the park..."). Un'altra lettura che si può dare alla canzone è quella della preoccupazione per la corsa agli armamenti tra U.S.A. ed U.R.S.S. che ormai si stava spingendo nello spazio con l'invio sempre più consistente di satelliti e razzi. Tutti simboli di un cielo che viene violato con un Michael che si chiede se, a causa di tutto questo, il cielo non stia letteralmente per caderci addosso.

°-------3-0----5-3---------3-0----5-3------------0----
°---------------------------------------------------1----
°--4-5------5------4--4-5------5------4--4-5----0----
°---------------------------------------------------2----
°---------------------------------------------------3----
°---------------------------------------------------X----

| Dm | Am | Dm | Am | //* arpeggio *//
| Dm | Am | Dm | Am |

| Dm G | C Dm | F Dm | C G7 |

| C Dm | F G | C Dm | F G | //* strummed *//
| C Dm | F G | F | F7 |

| Dm | Am | Dm | Am | 
| Dm | Am | Dm | Am |

| Dm G | C Dm | F Dm | C G7 |

| C Dm | F G | C Dm | F G | 
| C Dm | F G | F | F7 |

| Am | F | Am | G | //* strummed *//
| Am | F | Dm | G |

| Dm G | C Dm | Dm G | C Dm |
| F Dm | C G |

| C Dm | F G | C Dm | F G | 
| C Dm | F G | F | F7 |

| C Dm | F G | C Dm | F G | 
| C Dm | F G | F | F7 |

| C Dm | F G | C Dm | F G | 
| C Dm | F G | F | F7 |

C=X32010 Dm=XX0231 F=XX3211 F=133211 F7=131211 G=320003 G7=320001 Am=X02210