Easy to poke yourself square in the eye,
harder to like yourself,
harder to try these Elvis poses,
postcards and neopryn, roses a dollar a stem...

Everyone’s sleeping or pulling a long haul,
the keys in the cooler,
it's 3 a.m. and Saturn is beckoning no one,
is off on its own, is offering up...

Late shift convenience store cut out the lights,
telescope roof towards the northwestern sky,
you pull the ladder up, no one's the wiser...
You find your sights and discover that Saturn is orbiting nothing,
is off on its own, is breaking from home...

Harder to look yourself square in the eye, easy to take off...

You found the ladder in the pattern of your wrist,
you’ve seen and you’ve marked horizons,
mother was difficult, she made you cry...
cover the mirror, look to the sky...

You climb into your rocketship triumph,
lift up and hold out your hands...
Saturn is orbiting nothing,
is off on its own, is breaking from home...
Saturn is orbiting nothing,
is off on its own, is breaking from home...

Saturn return when you chase down its moons,
throw them into a new gravity...

Harder to look yourself square in the eye...
Easy to poke yourself, easy as pie...
Easy to take off, harder to fly...
Harder to wake Galileo...

Saturno ritorna

Facile che tu ti stia scrutando dritto negli occhi,
più difficile che tu ti stia piacendo,
più difficile esercitarsi in queste pose alla Elvis,
cartoline e neoprene, rose un dollaro ognuna...

Tutti stanno dormendo o stanno facendo una lunga tirata,
le chiavi stanno nel frigorifero,
sono le 3 di mattina e Saturno non fa cenno a nessuno,
è abbandonato a se stesso, si sta offrendo...

Ha spento le luci anche l'ultimo negozio che fa il turno di notte,
il tetto è dotato di telescopio puntato verso il cielo nordoccidentale,
tiri su la scala, nessuno potrebbe essere più saggio...
Trovi le tue vedute e scopri che Saturno non sta descrivendo alcuna orbita, è abbandonato a se stesso, sta scappando di casa...

Più difficile che tu ti stia scrutando dritto negli occhi,
facile decollare...

Hai trovato una smagliatura nella trama del tuo polsino,
hai visto ed hai contrassegnato orizzonti,
tua madre era severa, ti faceva piangere...
copri lo specchio, guarda il cielo...

Ti arrampichi fin dentro quel tuo trionfante razzo spaziale,
sali in cima ed allunghi le mani al di fuori...
Saturno non sta descrivendo alcuna orbita,
se ne va per conto suo, scappa di casa...
Saturno non sta descrivendo alcuna orbita,
se ne va per conto suo, scappa di casa...

Saturno ritorna quando insegui le sue lune,
scagliale in una nuova gravità...

Più difficile che tu ti stia fissando dritto negli occhi,
più facile che tu ti stia scrutando,
facile come bere un bicchier d'acqua...
Facile decollare, più difficile volare...
Più difficile risvegliare Galileo...