Charades, pop skills, water hyacinth named by a poet imitation of life...
Like a koi in a frozen pond, like a goldfish in a bowl, I don't want to hear you cry...

That's sugar cane that tasted good...
That’s cinnamon, that's Hollywood...
Come on, come on, no one can see you try!

You want the greatest thing, the greatest thing since bread came sliced...
You've got it all, you've got it sized...
Like a friday fashion show teenager freezing in the corner trying to look like you don't try...

That's sugar cane that tasted good...
That’s cinnamon, that's Hollywood...
Come on, come on, no one can see you try!

No one can see you cry...

That's sugar cane that tasted good...
That's freezing rain, that's what you could...
Come on, come on, no one can see you cry!

This sugar cane, this lemonade, this hurricane, I’m not afraid...
Come on, come on, no one can see me cry!
This lightning storm, this tidal wave, this avalanche, I'm not afraid...
Come on, come on, no one can see me cry!

That's sugar cane that tasted good...
That's who you are, that's what you could...
Come on, come on, no one can see you cry!

That's sugar cane that tasted good...
That's who you are, that's what you could...
Come on, come on, no one can see you cry!

 

 
 
     
 

Imitazione della vita

Sciarade, abilità pop, giacinto d'acqua a cui un poeta ha dato il nome di imitazione della vita...
Non voglio sentirti piangere come un pesce tropicale in uno stagno ghiacciato,
come un pesce rosso in un acquario...

E' la canna da zucchero che aveva un buon sapore...
E' la cannella, è Hollywood...
Dai, dai, nessuno può vederti provare!

Vuoi la cosa più grande, la cosa più grande da quando è arrivato il pane già affettato...
L'hai avuta tutta, l'hai avuta su misura...
Come l'adolescente di uno spettacolo di moda del venerdì che si congela in un angolo
cercando di apparire in un modo che voi non osereste mai...

E' la canna da zucchero che aveva un buon sapore...
E' la cannella, è Hollywood...
Dai, dai, nessuno può vederti provare!

Nessuno può vederti piangere!

E' la canna da zucchero che aveva un buon sapore...
E' la pioggia gelata, sono le tue potenzialità...
Dai, dai, nessuno può vederti piangere!

Questa canna da zucchero, questa limonata, questo uragano, non ho paura...
Dai, dai, nessuno può vedermi piangere!
Questa tempesta di fulmini, quest'onda generata dalla marea, questa valanga, non ho paura...
Dai, dai, nessuno può vedermi piangere!

E' la canna da zucchero che aveva un buon sapore...
E' chi sei tu,
sono le tue potenzialità...
Dai, dai, nessuno può vederti piangere!

E' la canna da zucchero che aveva un buon sapore...
E' chi sei tu,
sono le tue potenzialità...
Dai, dai, nessuno può vederti piangere!

 
 
 
 

Ecco un'altra canzone sul cui testo si potrebbe discutere per decenni senza essere certi di quello che Michael aveva realmente in mente! A fare un po' di chiarezza ci prova Peter fermo restando che, anche lui, mette le mani avanti ammettendo che magari Michael non sarebbe dello stesso avviso: "Nella mia testa ho sempre immaginato un adolescente, ho sempre visto questa canzone come il lamento di un adolescente. Ora potreste chiedere lumi a Michael ma lui, come al solito, potrebbe sviare e dire cose totalmente differenti. E' certamente una canzone malinconica, triste. Già il titolo 'Imitazione della vita' te ne dà un'idea: 'Stai davvero vivendo questa vita?'. Anche perchè il ritornello parla di Hollywood e di tutta una serie di cose che non sono propriamente vere. Ad ogni modo, cosa voglia significare 'Imitation of life' o chi sia il protagonista della vicenda non te lo saprebbe spiegare neanche lui. Questo personaggio è confuso, non sa in che mondo vive. Per quello che ne so potrebbe anche essere la stessa persona che va a Reno anche se continuo a credere che il protagonista di 'Imitation of life' sia un adolescente mentre 'Reno' mi fa pensare ad una ragazza".

Non so fino a che punto abbia a che fare con la canzone però è bene ricordare che esiste un omonimo romanzo di Fannie Hurst da cui è stato tratto un film nel 1934 basato sulla tematica del conflitto tra realtà e finzione. Di questo film è stato anche fatto un remake negli anni '50. L'unica cosa che posso aggiungere io è un'immagine di questo famigerato "giacinto d'acqua" nella speranza che vi possa dare qualche ispirazione per capire meglio la canzone!

Una curiosità legata al video di questa canzone: perchè Peter non fa altro che stare seduto con in braccio una scimmia tutto il tempo? La risposta ce la fornisce lui stesso ed è sempre legata al suo odio viscerale per i video: "Mi chiesero cosa volessi fare durante il video e, siccome tutto sembrava girare intorno all'esibizione di un qualche talento per il ballo o per la recitazione, io decisi che dovevo far emergere chiaramente che non avevo nulla a che fare con tutto ciò. Pensai che se mi avessero potuto procurare una scimmia me la sarei tenuta in braccio per tutta la durata del video e lei si sarebbe occupata di fare il lavoro di recitazione al posto mio! In effetti la scimmia ha recitato bene, sicuramente meglio di me, del resto stava recitando parallelamente anche per 'Il pianeta delle scimmie' e difatti la potemmo utilizzare solo per il primo giorno delle riprese... poi utilizzammo una scimmia-controfigura, lo giuro!". Insomma, il solito Peter che odia i video. C'è anche una sua famosa dichiarazione al riguardo: "Per quello che mi riguarda i video sono inutili, distraggono dall'ascolto della canzone. Non ho mai visto un video che mi abbia fatto amare una canzone mentre ne ho visti a centinaia che me l'hanno fatta odiare!".

 
 
 
 

| Em | Am | Am |

°-------------------------------------
°-------------------------------------
°--0--4--2--0------0--2--0--4--2--
°----------------2--------------------
°-------------------------------------
°-------------------------------------

°--2-------2-------2--------
°----3--------3-------3-----
°-------2--------2-------2--
°----------------------------
°----------------------------
°---------------------------- //* intro *//

| Em | Am | G | D |
| Em | Am | G | D C |
| Em | Am | G | D |
| Em | Am | G | D |

| D |

| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D |

°--2-------2-------2--------
°----3--------3-------3-----
°-------2--------2-------2--
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------

| Em | Am | G | D |
| Em | Am | G | D C |
| Em | Am | G | D |
| Em | Am | G | D |

| D |

| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D |

°--2-------2-------2--------
°----3--------3-------3-----
°-------2--------2-------2--
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------

°--5--2----------2--5----- //* 3 times *//
°--------3----3------------
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------

| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D |

°--2-------2-------2--------
°----3--------3-------3-----
°-------2--------2-------2--
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------

| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D | //* no chords in the album version *//
| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D | //* arpeggio *//

| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D |
| G | Em | Am | D |
| G | Em | Am | C D |

°--2-------2-------2--------
°----3--------3-------3-----
°-------2--------2-------2--
°----------------------------
°----------------------------
°----------------------------

| Em |

C=X32010 D=XX0232 Em=022000 G=320003 Am=X02210